Dopo il 2009 i Comuni sono ancora tenuti a partecipare alle spese per la manutenzione delle strade vicinali?

L’articolo 3 del decreto luogotenenziale n. 1446 del 1918 disciplina l’obbligo dei Comuni di partecipare alle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade vicinali. Tale decreto era stato abrogato dall’articolo 2 del decreto legge 22 dicembre 2008 n. 200 (con decorrenza fine 2009) sulla semplificazione normativa, ma è stato resuscitato dal decreto legislativo 1 dicembre 2009, n. 179. Non era, … Continua a leggere

I capanni da caccia sono abusi edilizi e ambientali?

Da una sommaria indagine è emerso che i capanni da caccia (perlomeno nel Veneto) vengono per lo più costruiti in assenza di un titolo abilitativo rilasciato dal comune e in assenza dell’autorizzazione riguardante il vincolo paesaggistico. I capanni, che a Vicenza si chiamano “casoti da cacia”, sono costruiti con materiali vari (dalle frasche, al legno, alle lamiere, ai mattoni e alle … Continua a leggere

Il mutamento d’uso senza opere nel Veneto è subordinato alla DIA o, in ogni caso, a un altro titolo edilizio?

L’avvocato Giancarlo Mengoli, autore del Manuale di diritto urbanistico, che sentitamente ringraziamo, nell’articolo pubblicato in allegato esamina criticamente la posizione del TAR Veneto, espressa, per esempio, nelle sentenze allegate (n. 2604/07 e n. 2983/07), secondo la quale il mutamento di destinazione d’uso senza opere sarebbe subordinato a un titolo edilizio (in particolare alla D.I.A.). Il Tribunale veneto richiede altresì la compatibilità di zona, … Continua a leggere

Il “punaro” fotovoltaico nel piano casa

E’ evidente che l’atteggiamento degli esseri umani verso gli animali è alquanto schizofrenico. Chi, infatti, negherebbe di amare sconfinatamente foche, aquile e orsi polari? Tuttavia l’amore per i nostri amici animali può variare a seconda della latitudine e delle ore del giorno. Cosi, se verso mezzogiorno un vicentino guarda un gatto con ammirazione, questo, per precauzione,  migra verso il tetto; a Venezia, … Continua a leggere

E il Tar fa parlare il muto (anche se è un Comune). E questo paga spese e danni

“Un bel tacer non fu mai scritto” insegnavano un tempo i genitori ai figli e ancora oggi qualche Comune ritiene l’ostinato silenzio un ottimo esempio di buona amministrazione. Il TAR del Veneto, però, non ci sente e, a modo suo,  fa parlare il muto. La sentenza  del TAR Veneto n. 3412 del 2009 spiega come avviene il miracolo. Nell’anno 2006 un Comune … Continua a leggere

Esiste il diritto di accesso per conoscere il nome dell’autore di un esposto?

In giurisprudenza ri rinvengono sentenze di oriantamento opposto sulla questione se l’interessato abbia il diritto di accesso per conoscere il nome dell’autore di un esposto inviato alla P.A. In senso favorevole, si segnalano T.A.R. Lombardia – Brescia, sez. I, sentenza 15 ottobre – 29 ottobre 2008, n. 1469; Consiglio di Stato, sez. V, 19 maggio 2009, n. 3081; Consiglio di … Continua a leggere