La Cassazione aveva già detto 30 anni fa che la distanza di 10 metri tra pareti finestrate implica che ciascun confinante deve stare a 5 metri dal confine

Come seguito al post del 22 ottobre, riguardante la distanza dai confini in relazione al piano casa, segnaliamo che la Cassazione civile, con la sentenza n. 4246 del 29 giugno 1981, ha affermato che, quando si deve rispettare una distanza “assoluta” di 10 metri tra pareti finestrate di una costruzione e pareti degli edifici antistanti, si deve ritenere che sia implicito nella … Continua a leggere

L’incompatibilità per lite pendente non si estende all’amministratore di una società in lite con l’ente pubblico

L’art. 63, comma 1, n. 4), d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267stabilisce, tra l’altro, che «non può ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale […] colui che ha lite pendente, in quanto parte di un procedimento civile od amministrativo, rispettivamente, con il comune o la provincia». Si è posto il problema se l’incompatibilità scatti … Continua a leggere

Il bando per l’alienazione di un immobile di proprietà comunale può escludere l’aggiudicazione con lo scorrimento della graduatoria

Segnaliamo la sentenza n. 5758 del 2010 del TAR Veneto che ha per oggetto un bando per l’alienazione di un bene immobile di proprietà comunale, il quale stabiliva che in caso di rinuncia da parte dell’aggiudicatario (quindi del primo miglior offerente), l’aggiudicazione sarebbe spettata al secondo miglior offerente, ossia all’offerta economica, espressa in rialzo rispetto alla base d’asta indicata, immediatamente più … Continua a leggere

Secondo il TAR il piano casa del Veneto consente di derogare alle distanze dai confini. Ma è cosa buona?

Un Comune, in sede di approvazione della deliberazione comunale prevista dall’articolo 9, comma 5, della legge regionale veneta n. 14/2009 (piano casa), probabilmente per arginare gli effetti dannosi che deriverebbero dalla interpretazione del piano casa in senso ampio, vale a dire nel senso che l’ampliamento in deroga in esso previsto (articolo 2, comma 1) consenta di derogare a tutte le previsioni … Continua a leggere

Come funziona nel Veneto lo sportello unico per le attività produttive in variante al PAT?

La legge regionale veneta 23 aprile 2004, n. 11 contiene alcune disposizioni in materia di sportello unico per le attività produttive. In particolare, l’art. 13, comma 1, lettera n) contempla l’argomento tra i contenuti del PAT, stabilendo che esso: ” n) detta i criteri per gli interventi di miglioramento, di ampliamento o per la dismissione delle attività produttive in zona impropria, nonché … Continua a leggere

Il regolamento sui servizi pubblici locali di rilevanza economica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 168, recante il “Regolamento in materia di servizi pubblici locali di rilevanza economica, a norma dell’articolo 23-bis, comma 10, del decreto-legge25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n.133″. Il regolamento è previsto dal comma 10 dell’art. 23 bis … Continua a leggere

Il TAR riscopre l’art. 23 della Costituzione e dichiara nulla la prestazione patrimoniale imposta dal Comune

In questo blog abbiamo più volte criticato la pretesa dilagante nei comuni di imporre prestazioni patrimoniali in materia di urbanistica, in mancanza di una legge che consenta tale imposizione, ritenendo che venga violato l’art. 23 della Costituzione, in forza del quale nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base a una legge. Si vedano sul tema i post … Continua a leggere

E’ nata la Fondazione centro Studi Amministrativi CSA, costituita dalla Provincia di Vicenza

E’ nata, per iniziativa della Provincia di Vicenza, la “Fondazione Centro Studi Amministrativi”, con sede in Montecchio Maggiore, presso la Villa Cordellina Lombardi. La Fondazione ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato da parte della Regione Veneto. Gli scopi della Fondazione, che non persegue fini di lucro, sono: a) lo sviluppo di attività pubbliche amministrative sovracomunali per organizzare … Continua a leggere

Linee di indirizzo per la redazione del quadro conoscitivo e delle proposte progettuali per la redazione del PAT per le zone agricole

E’ stata pubblicata sul BUR n. 79 del 12 ottobre 2010 la deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 2274 del 28 settembre 2010, recante “Approvazione delle linee di indirizzo per la redazione del quadro conoscitivo e delle proposte progettuali finalizzate alla redazione del Piano di Assetto del Territorio per quanto attiene le zone agricole. Tipologie di architettura rurale nel … Continua a leggere

Il piano d’area batte la miniera al Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato ha accolto la sospensiva contro una concessione mineraria rilasciata dalla Regione Veneto, sospensiva che, invece, era stata negata dal TAR Veneto. Il caso riguarda il PAMOB (piano d’area dei Monti Berici), che all’articolo 12 detta prescrizione a tutela delle doline presenti in una certa area, vietando in quel luogo le cave e le miniere; tuttavia l’art. … Continua a leggere