Se la riabilitazione o l’estinzione del reato per decorso del termine non sono dichiarate dal giudice penale, la dichiarazione di assenza di condanne penale è mendace

La sentenza del TAR Veneto n. 836 del 2011 si occupa del caso in cui il soggetto che partecipa a una gara ometta di dichiarare una sentenza di condanna ex art. 444 cpp irrevocabile e non estinta, ritenendo che la stessa non sia più rilevante, in quanto è già trascorso il tempo previsto dalla legge per l’estinzione del reato (nel caso … Continua a leggere

Come si determina l’aumento del valore venale dell’immobile per gli interventi in assenza o in difformità dalla DIA o SCIA?

L’articolo 37 del DPR 380/2001 prevede le sanzioni pecuniarie per gli interventi eseguiti in difformità o in assenza dalla DIA (oggi anche dalla SCIA). Prendiamo in esame due commi dell’articolo 37. Il comma 1 stabilisce che: “La realizzazione di interventi edilizi di cui all’articolo 22, commi 1 e 2, in assenza della o in difformita’ dalla denuncia  di  inizio attivita’ … Continua a leggere

La commissione locale per il paesaggio non può essere riservata ai liberi professionisti indicati dai rispettivi ordini e i pubblici impiegati non possono essere esclusi

Segnaliamo la sentenza del TAR Puglia – Lecce n. 878 del 2011, in materia di nomina dei membri della commissione locale per il paesaggio. Scrive il TAR: “Con deliberazione del 27 settembre 2010 il Consiglio Comunale ha istituito la Commissione locale per il paesaggio e ne ha approvato il relativo regolamento. – La detta Commissione è prevista espressamente dall’art. 148 D.lgs … Continua a leggere

Nuova legge regionale veneta sul vincolo paesaggistico: arriva la Commissione locale per il paesaggio

E’ stata approvata dal consiglio regionale del veneto ed è in attesa in attesa di pubblicazione sul BUR una legge regionale contenente norme per la tutela del territorio in materia di paesaggio, che modifica varie dispsozioni della legge regionale n. 11/2004. Nella relazione si scrive che la nuova legge “nasce dalla necessità di adeguare la normativa regionale nel settore dei … Continua a leggere

Il consorzio di bonifica risponde dei danni da esondazione se non dimostra di avere eseguito una manutenzione adeguata e il caso fortuito

Si segnala una recente sentenza – Corte di cassazione, Sez. III civile, n. 10720 depositata il 16 Maggio 2011 – pronunciata in materia di responsabilità dei consorzi di bonifica che sancisce come quest’ultimi non possano chiamarsi fuori quando il fiume da loro gestito inonda il cortile di uno stabile e danneggia le automobili in sosta, salvo che essi non provino … Continua a leggere

Dopo il 30 ottobre 2009 i comuni veneti non possono introdurre nuove limitazioni al piano casa, perchè il termine è perentorio

L’articolo 9, comma 5 della legge regionale veneta n. 14 del 2009 (piano casa) stabilisce che: “Fermo restando quanto previsto dai commi 1, 2, 3 e 4, i comuni entro il termine del 30 ottobre 2009 deliberano, sulla base di specifiche valutazioni di carattere urbanistico, edilizio, paesaggistico ed ambientale, se o con quali ulteriori limiti e modalità applicare la normativa … Continua a leggere

La Corte Costituzionale ricorda che le leggi regionali non possono derogare alla disciplina civilistica e alle leggi statali in materia di distanze

L’ordinanza della Corte Costituzionale n. 173 del 2011 si occupa dei limiti che incontrano le leggi regionali in materia di distanze civilistiche e di distanze previste dalle leggi statali. La legge regionale impugnata è l’art. 64, c. 2°, della legge della Regione Lombardia 11/03/2005, n. 12, come sostituito dall’art. 1, c. 1°, lett. d), della legge della Regione Lombardia 27/12/2005, n. … Continua a leggere

L’ANCI chiede chiarimenti sul SUAP e i Ministeri rispondono

L’ANCI ha chiesto chiarimenti sui contenuti presenti nelle disposizioni di cui al DPR 160/2010 e al suo allegato tecnico e i Ministeri dello Sviluppo Economico e della Semplificazione normativa hanno risposto con una nota del 3 maggio 2011. anci_richiesta chiarimenti_SUAP dpr_160_2010.pdf ministeri_sviluppo_economico_e_semplificazione_normativa_nota_03052011_810_prot.pdf 

Il progetto di legge della giunta regionale per prorogare e modificare il “piano casa”

Pubblichiamo il disegno di legge n. 164, approvato dalla giunta regionale del Veneto per prorogare e modificare la legge regionale n. 14/2009, nota come “piano casa”. Il disegno di legge dovrà essere approvato dal consiglio regionale. Nella relazione illustrativa si legge: “Pertanto la prima modifìca da apportare alla legge regionale n. 14/2009 è quella della sua proroga dì ulteriori 24 mesi … Continua a leggere