La nuova legge regionale per la tutela delle persone non autosufficienti

La Regione Veneto ha emanato la legge regionale n. 30 del 18 dicembre 2009 (B.U.R. n. 104/2009), recante “Disposizioni per la istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza e per la sua disciplina”.

Il fondo regionale assicura alle persone non autosufficienti un sistema regionale di assistenza sociale e socio-sanitaria e di protezione e tutela le famiglie o le persone che le assistono.

Sono non autosufficienti le persone che, solo con l’aiuto determinante di altri, possono provevdere alla cura della propria persona e possono mantenere una normale vita di relazione e le persone con disabilità che necessitano di intervento socio-riabilitativi e assistenziali in modo continuativo.

Le prestazioni sono erogate sulla base del progetto individualizzato approvato all’Unità valutativa multidimensionale distrettuale (UVMD) della ULSS competente.

Per i beneficiari delle prestazioni a carattere residenziale, l’importo è ridotto in misura pari alle somme percepite a titolo di trattamento pensionistico, ferma restando la conservazione a favore della persona assistita di una quota del medesimo non inferiore alla somma corrispondente al 25 per cento del trattamento minimo di pensione INPS per i lavoratori dipendenti.

Le prestazioni erogate direttamente dalle amministrazioni locali e dalle aziende ULSS fanno parte delle prestazioni a carico del fondo e il relativo costo è detratto dall’importo massimo erogabile.    

Legge regione veneto n 30 del 2009.pdf

La nuova legge regionale per la tutela delle persone non autosufficientiultima modifica: 2010-01-25T11:06:00+01:00da venetoius
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento