Non sussiste il diritto di accesso alle relazioni riservate del direttore dei lavori e dell’organo di collaudo

Il Tar Puglia – Lecce ha emanato la sentenza n. 549 del giorno 11 febbraio 2010, secondo la quale devono ritenersi sottratte all’accesso le relazioni riservate del direttore dei lavori e dell’organo di collaudo sulle domande e sulle riserve dell’impresa, in forza dell’art. 10 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554.

Tale articolo stabiliva che: “Ai sensi dell’articolo 24 della legge 7 agosto 1990, n. 241 sono sottratte all’accesso le relazioni riservate del direttore dei lavori e dell’organo di collaudo sulle domande e sulle riserve dell’impresa”. Esso. però, è stato abrogato dal codice degli appalti pubblici.

La sentenza applica tale articolo perchè si riferisce a una controversia del 1996.

La disposizione oggi applicabile è l’articolo 13, comma 5, lettera d) del decreto legislativo 12.4.2006, n. 163, il quale stabilisce che sono esclusi il diritto di accesso e ogni forma di divulgazione in relazione alle relazioni riservate del direttore dei lavori e dell’organo di collaudo sulle domande e sulle riserve del soggetto esecutore del contratto.

 Pubblichiamo il testo della sentenza

Sentenza n. 549 del 2010 Tar Puglia Lecce.pdf

Non sussiste il diritto di accesso alle relazioni riservate del direttore dei lavori e dell’organo di collaudoultima modifica: 2010-02-17T15:20:05+01:00da venetoius
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento