Linee guida della regione Veneto per l’applicazione di alcune norme tecniche di attuazione del Piano di Tutela delle Acque

E’ stata pubblicata sul BUR n. 14 del 15/02/2011 la deliberazione della Giunta Regionale veneta n. 80 del 27 gennaio 2011, recante “Linee guida per lapplicazione di alcune norme tecniche di attuazione del Piano di Tutela delle Acque”. 

Nella relazione dell’assessore Maurizio Conte si legge che: “La normativa comunitaria (in particolare la direttiva 2000/60/CE) e nazionale (D.Lgs. 152/2006), in materia di tutela e gestione delle risorse idriche, richiede un costante impegno delle Regioni finalizzato alla predisposizione e applicazione, nei tempi e modi previsti, degli strumenti di pianificazione di competenza, necessari per il conseguimento degli obiettivi di qualità per i corpi idrici, stabiliti dalla legge; strumenti di pianificazione che vanno predisposti tenendo in debito conto naturalmente sia gli aspetti ambientali che la sostenibilità economica delle azioni. Il Piano di Tutela delle Acque, PTA, approvato il 5 novembre 2009 dal Consiglio regionale, è certamente uno degli strumenti di settore più importante e qualificante della nostra Regione, ampiamente dibattuto fin dalla sua adozione a fine 2004 e oggi largamente condiviso, anche a seguito della conclusione delle procedure di valutazione ambientale strategica, che ha visto il coinvolgimento costruttivo di tutti quanti a diverso titolo interessati. L’attuazione del PTA risponde alla necessità, ormai indifferibile, di disporre di una normativa di riferimento certa e consolidata e in grado di assicurare nei tempi e nei modi previsti la qualità e la corretta gestione dell’acqua. Alla normativa tecnica del PTA fa inoltre riferimento il Piano di Gestione del Distretto Idrografico delle Alpi Orientali, adottato il 24 febbraio 2010 dai Comitati Istituzionali dell’Autorità di Bacino dell’Adige e dell’Autorità di Bacino dei Fiumi dell’Alto Adriatico; il PTA detta le norme fondamentali per la tutela e gestione dei corpi idrici della nostra Regione, finalizzate al conseguimento degli obiettivi di qualità stabiliti dalla legge nazionale, anche in un contesto più ampio di distretto idrografico così come definito dalla direttiva 2000/60/CE. Le norme tecniche, che trattano aspetti sia qualitativi che quantitativi, constano di 46 articoli, la cui stesura definitiva, come detto, è stato frutto anche del dibattito tra Enti e soggetti diversamente competenti. Per la stessa complessità delle norme, spesso, si sono resi necessarie presentazioni, incontri e seminari, volti a chiarire aspetti talvolta di non immediata interpretazione, anche perché in alcuni casi il PTA stesso ha dovuto porre ordine, facendo diretto riferimento alle direttive comunitarie, alla non sempre chiara normativa sovraordinata, costituita prevalentemente dal D.Lgs.152/2006, che non a caso è in fase di revisione da parte del competente Ministero in collaborazione con le Regioni. L’articolo 4 delle norme tecniche d’attuazione dà atto che il PTA è strumento dinamico, sviluppato con l’utilizzo di indicatori che possono necessitare di correzioni in “corso d’applicazione” e che modifiche o adeguamenti delle norme tecniche di attuazione possono essere apportate dagli uffici regionali competenti di propria iniziativa o su richiesta degli Enti interessati, in relazione alle effettive necessità emergenti o al variare delle condizioni di riferimento. Orbene non si tratta in questa fase, ad ormai oltre un anno dall’approvazione del PTA, di apportare modifiche o correzioni al testo, bensì di meglio chiarire alcuni aspetti e dettare, laddove necessario, linee guida in grado di consentire, soprattutto alle Autorità di controllo, Provincie e ARPAV, di applicare correttamente le disposizioni normative e soprattutto di uniformare su tutto il territorio regionale le modalità di applicazione delle norme di piano. Gli uffici della Giunta regionale hanno raccolto in questi mesi osservazioni, commenti e richieste di chiarimenti, sulla base dei quali è stato elaborato il documento“.

Linee guida Piano Tutela Acque.pdf

Linee guida della regione Veneto per l’applicazione di alcune norme tecniche di attuazione del Piano di Tutela delle Acqueultima modifica: 2011-02-22T08:17:00+01:00da venetoius
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento