Parte la riforma del SUAP, ma il Governo consente di ricorrere alle modalità tradizionali per l’invio delle istanze

La Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno emanato una circolare in data 25 marzo 2011, riguardante lo sportello unico per le attività produttive di cui al D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160.

La circolare precisa che, anche dopo il 29 marzo 2011, nei Comuni che non sono ancora in grado di operare con le modalità esclusivamente telematiche, nulla osta alla presentazione della documentazione secondo le tradizionali modalità cartacee.

circolare 25 marzo 2011.pdf  

Parte la riforma del SUAP, ma il Governo consente di ricorrere alle modalità tradizionali per l’invio delle istanzeultima modifica: 2011-03-29T06:00:00+02:00da venetoius
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento