I geometri non possono mai occuparsi di costruzioni in cemento armato (neanche se supportati da un ingegnere). Se lo fanno, il contratto è nullo e non hanno diritto di essere pagati

La sentenza della Corte di Cassazione n. 6402 del 2011 si occupa dei limiti della competenza professionale dei geometri e delle (gravi) conseguenze della violazione di tali limiti. Dice la Corte di Cassazione che, ai sensi dell’art. 16, lett. m) del R.D. 11.02.1929, n. 274 ai geometri non può mai essere affidata la progettazione e la direzione dei lavori di … Continua a leggere